Scienze della comunicazione Nuovo Ordinamentooooooo (D.M. 270)

Presentazione 

Il Corso di laurea in Scienze della Comunicazione comprende attività dedicate all'acquisizione delle conoscenze fondamentali nei vari campi delle scienze e delle tecnologie della comunicazione e dell'informazione, nonché di metodi propri della ricerca sui media - con particolare riferimento ai new media interattivi e alle loro applicazioni commerciali e sociali - sui pubblici, e sulle dinamiche di fruizione e consumo; prevede attività di laboratorio e, in relazione a obiettivi specifici, l'eventuale possibilità di attività esterne, quali tirocini formativi presso aziende e laboratori, stages e soggiorni anche presso altre Università, italiane e straniere, nel quadro degli accordi nazionali e internazionali dell'Università di Genova.

sede didattica: Savona  - Campus (ex caserma Bligny) 
CLASSE L20 - Scienze della Comunicazione  - durata Triennale
Presidente del Consiglio di Corso di Laurea Prof. Giovanni Adorni

TEST DI INGRESSO NUMERO PROGRAMMATO: NO
VERIFICA DELLE CONOSCENZE: SI  Ambiti culturali: Conoscenza della lingua italiana - Elementi di ragionamento logico matematico e di informatica - Cultura generale (con particolare riferimento alla storia contemporanea e all’attualità politica e sociale) - Conoscenze di base della lingua inglese - Comprensione del linguaggio iconico-grafico.


FINALITÀ E OBIETTIVI FORMATIVI  Il Corso di Laurea ha i seguenti obiettivi specifici: fornire al laureato le competenze di base e abilità specifiche nei settori dei mezzi di comunicazione per svolgere compiti professionali nei diversi apparati delle industrie culturali(editoria, cinema, teatro, radio, televisione, nuovi media) e nel settore dei consumi; fornire le competenze relative alle nuove tecnologie della comunicazione e dell'informazione nonché le abilità necessarie allo svolgimento di attività di comunicazione e relazioni pubbliche delle aziende private, della pubblica amministrazione e dei beni culturali; fornire specifiche competenze relative alle politiche della comunicazione e dell'informazione, anche sotto il profilo istituzionale, in relazione ai cambiamenti in atto nelle società a livello nazionale e internazionale. Tra gli obiettivi del corso quello di fornire competenze per attività redazionali e funzioni giornalistiche anche nel settore audiovisivo; fornire le abilità di base necessarie alla ricerca, gestione e produzione di testi per l'industria culturale e dell'informazione; mettere in grado il laureato di usare in forma scritta e orale la lingua inglese nell'ambito specifico di competenza e per lo scambio di informazioni generali, nonché verificare le abilità e le conoscenze per l'uso efficace della lingua italiana. Ai fini indicati, il curriculum del Corso di Laurea comprende attività formative per l'acquisizione di conoscenze fondamentali nei vari campi delle scienze e delle tecnologie della comunicazione e dell'informazione, nonché metodi propri della ricerca sui media - con particolare riferimento ai new media interattivi e alle loro applicazioni commerciali e sociali - e sulle dinamiche di fruizione e consumo. Il curriculum comprende attività di laboratorio e, in relazione ad obiettivi specifici, l'obbligo di attività esterne quali tirocini formativi presso aziende e laboratori, stage e soggiorni anche presso università italiane e straniere nel quadro degli accordi nazionali e internazionali dell'Università di Genova.


CARATTERISTICHE DELLA PROVA FINALE  Per essere ammessi alla prova finale gli studenti devono aver regolarmente frequentato le attività formative e conseguito i crediti previsti dall'ordinamento. .La prova finale consiste nella presentazione di un elaborato individuale in forma scritta (o di un prodotto multimediale di analogo impegno), anche redatto in una lingua dell’Unione Europea diversa dall’italiano. La prova finale è svolta dallo studente con la supervisione di un docente della Facoltà di Scienze della Formazione o di un docente esterno che tengano un insegnamento nel Corso di laurea in Scienze della Comunicazione o nei Corsi di laurea specialistica in Scienze della comunicazione sociale e istituzionale (classe 67/S) o in Teorie e tecnologie della comunicazione e dell’informazione (classe 100/S). L’elaborazione della prova finale, per garantirne l’accuratezza, dovrà essere avviata almeno sei mesi prima della presunta data di discussione della tesi.


AMBITI OCCUPAZIONALI PREVISTI PER I LAUREATI  Il laureato può svolgere i seguenti ruoli e funzioni negli ambiti occupazionali indicati: Operatore nei diversi settori della comunicazione: a) presso Enti pubblici, aziende pubbliche e private, uffici studi, agenzie di pubblicità, di consulenza marketing, uffici e centri di formazione sociale, culturale, ambientale: partecipa alla progettazione e alla messa in atto di campagne di informazione e di comunicazione; partecipa alla progettazione e alla realizzazione di sondaggi, programmi di comunicazione e di informazione; b) presso redazioni di giornali e riviste (off-line e on-line), presso redazioni radiofoniche e televisive, presso case editrici; svolge attività redazionali; scrive testi ed elabora dati e notizie; partecipa alla progettazione di contenuti e programmi radiofonici e televisivi; progetta e realizza sondaggi, inchieste; c) presso Uffici stampa, Uffici di pubbliche relazioni, di comunicazione istituzionale e sociale; opera in prima persona nei servizi informativi di front-office; contribuisce nella gestione delle pubbliche relazioni dei diversi Uffici.